Il volto delle metropoli cinesi è cambiato a ritmi impressionanti negli ultimi 20 anni, la corsa immobiliare è diventata una vera e propria macchina economica. 
La perdita di identità e la sensazione di inappartenenza caratterizzano le metropoli di Tsingtao e Suzhou che appaiono vuote e sospese. 
Lo sguardo è alla continua ricerca di un punto di sutura tra tradizione e società capitalistica e lo rintraccia nei segni che abitano lo spazio urbano. 
Back to Top