Benedetta Manzi (Guardiagrele – 1994)
I segni e le stratificazioni, l’identità e la sua complessità costituiscono il centro della sua ricerca.
Formazione
2020. Fotografia e Linguaggi contemporanei, CFP Bauer, Milano (IT)
2020. Advanced Photography, Istituto Europeo di Design, Milano (IT)
2019. Italianistica, Scienze linguistiche e Culture letterarie europee, Alma Mater Studiorum Bologna, Bologna (IT)
2016. Lettere Moderne, Alma Mater Studiorum Bologna, Bologna (IT)

Workshop/residenze
2020. Anatomia di un territorio, residenza artistica, Cfp Bauer/Dolomiti contemporanee, Borca di Cadore (IT)
2019. L’oggetto fotografico, tra materialità e immaterialità, summer school, SISF-Società Italiana per lo studio della Fotografia, Pieve Tesino (IT)
2019. Things That Death Cannot Destroy, Linda Fregni Nagler, presso Triennale Milano, Milano (IT)
2016. Rest Lab, workshop, Fulvio Bortolozzo, Bologna (IT)
Mostre
2019. From A to B, Fondazione Stelline, Milano (IT)
2019. FotoSintesi Letteraria, Milano Photo Week, Spazio Alda Merini, Milano (IT)
2018.  Speciale 18/25 Orizzonti di rivoluzioni a cura di Davide Tranchina, Fotografia Europea, Reggio Emilia (IT)
2018. Me. L’autoritratto nell’epoca dei selfie a cura di Simone Martinetto, Cineteca di Bologna, Bologna (IT)
2017. Bologna collettiva, Senape Vivaio Urbano, Bologna (IT)

Back to Top